Il Cuscino Gravidanza e Allattamento

Il cuscino gravidanza e allattamento è un accessorio pensato appositamente per tutte le future mamme e neo-mamme, ma anche per i neonati e bambini più piccoli. Si tratta di un cuscino molto utile e dalle molte funzionalità.

Continua a leggere questo articolo se vuoi scoprire come utilizzare al meglio il cuscino allattamento e gravidanza e sapere quali sono i migliori modelli sul mercato.

Cuscino gravidanza e allattamento: a cosa serve?

Il cuscino gravidanza e allattamento ha varie funzioni:

  • Dà sollievo ai dolori delle mamme, aiutandole quindi anche a dormire meglio. Il mal di schiena e il gonfiore alle gambe, infatti, sono dolori tipici durante la gravidanza e, purtroppo, influiscono anche sulla qualità del riposo e del sonno delle donne incinta. Sono disturbi molto comuni, che affliggono circa il 50/80% delle mamme.
  • Sostiene il bambino e lo sorregge, facendo anche in modo che il suo peso non gravi troppo sulla schiena e sulle gambe del genitore.
  • Avvolge il piccolo e lo fa sentire protetto, al sicuro e rilassato.
  • Mantiene nella giusta posizione il bimbo mentre impara a stare seduto, evitando che perda l’equilibrio e cada lateralmente.
  • E’ utile anche durante i primi tentativi di gattonare del neonato.
  • Può essere usato anche come paracolpi o riduttore del lettino per la sicurezza dei vostri bambini.
cuscino gravidanza e allattamento

Miglior cuscino gravidanza e allattamento

Ci sono vari modelli di questo tipo di cuscini e sono tantissime le marche che si sono specializzate nella produzione di cuscini gravidanza e allattamento.

Tutti i modelli si dividono in due tipologie di cuscini: ci sono quelli mini (detti cuscino gravidanza/cuscino allattamento Boppy) e quelli total body. I primi hanno una particolare forma triangolare, pensata apposta per sorreggere il pancione delle donne incinta, i secondi, invece, sono cuscini grandi, a forma di U o C, capaci di sostenere contemporaneamente varie parti del corpo (testa, pancione e schiena).

Tra le marche più utilizzate dalle donne e più affidabili vogliamo segnalarti:

Cuscino gravidanza e allattamento per dormire

Le ostetriche consigliano di utilizzare il cuscino gravidanza e allattamento soprattutto per dormire. Questo utile accessorio, infatti, se usato durante il sonno garantisce una maggiore irrorazione sanguigna e quindi una migliore circolazione.

Inoltre, il cuscino previene la tendenza a girarsi sulla schiena di notte (ricordiamo, infatti, che durante la gravidanza è sconsigliato dormire in posizione supina) e il suo utilizzo rende il parto più veloce e meno doloroso perché agevola il giusto posizionamento del feto.

Cuscino gravidanza e allattamento: come usarlo?

Sono principalmente tre le posizioni consentite dal cuscino. Di seguito le spiegheremo nei dettagli.

  • Posizione sul fianco sinistro. Bisogna appoggiare la testa all’estremità alta del cuscino allattamento e gravidanza, tenendo quella più bassa tra le gambe, e le ginocchia vanno leggermente piegate in posizione fetale. Questa posizione agevola il flusso sanguigno, permette una migliore respirazione e consente al bimbo di muoversi liberamente.
  • Posizionato dietro la schiena. Un altro modo interessante di usare il cuscino è appunto quello di metterlo dietro di noi, in modo che non ci consenta di girarci a pancia in su mentre dormiamo.
  • Supporto per le gambe. Posizionato con la parte più spessa sotto le gambe, procura immediato sollievo agli arti inferiori perché migliora la circolazione del sangue e risolve in parte il problema del gonfiore.

Quale cuscino gravidanza e allattamento scegliere

Gli elementi più importanti da valutare durante al momento della scelta o dell’acquisto di uno dei cuscini elencati sono i materiali, la lavabilità, il peso e l’imbottitura.

  1. I migliori cuscini sono quelli che hanno una fodera cuscino allattamento 100% in cotone, che è l’unico materiale che non provoca alcun tipo di reazione allergica.
  2. Per la salute e l’igiene dei bambini è preferibile che i cuscini gravidanza e allattamento siano facilmente lavabili e disinfettabili. Per questo motivo, ti consigliamo di scegliere un cuscino che sia sfoderabile e lavabile in lavatrice, magari con una pratica zip che ti permetta anche di cambiare la fodera in qualsiasi momento.
  3. Per quanto riguarda il peso c’è solo una regola: più è leggero, più è comodo da maneggiare.
  4. Il tipo di imbottitura, infine, influisce sulla durata, sulla rigidità e sul prezzo del cuscino. A tal proposito ti ricordiamo che il cuscino gravidanza e allattamento non deve essere troppo morbido perché, se la testa, il collo e gli arti sprofondano, creano disagi alla postura sia della mamma che del bambino.

Leave a Reply